Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Un posto al sole per far pagare il debito alla Grecia

Raschiando in fondo al barile tutte le risorse sono buone per ripagare I debiti. Una di queste risorse per la Grecia potrebbe essere il sole. Sul tavolo del commissario europeo all’energia Guenther Oettinger è aperto un dossier che si ritiene molto promettente: l’idea è pagare una parte del debito contratto con l’Europa fornendo energia solare agli stati membri e, in particolare alla Germania. Diverse imprese tedesche hanno espresso molto interesse per questa prospettiva e della cosa, appunto, si sta occupando direttamente il commissario Oettinger, guardacaso tedesco.  A Bruxelles è stato messo in piedi un gruppo di lavoro di specialisti per studiare le soluzioni tecniche. La Germania vuole aumentare l’importazione di energia pulita nel quadro della strategia di abbandono del nucleare. Inoltre vuole giustamente essere certa che Atene paghi i suoi debiti vecchi e nuovi. Le due cose possono trovare una sintesi. Resta un problema grande come un grattacielo: il piano di espansione della produzione di energia solare previsto dal governo greco avrebbe bisogno di venti miliardi di euro, la localizzazione delle infrastrutture è ancora molto incerta e occorrerebbe garanzie europee per gli investitori esteri. L’idea è buona, ma i risultati non sono certo per domani. La cosa certa è che la Germania sta prendendo la cosa sul serio, il ministro dell’economia Roesler è andato ad Atene con una sessantina di imprenditori a caccia di nuove opportunità di investimento con un obiettivo: arrivare prima degli altri partner europei